MENU’

CONSIGLI

VIAGGIARE INFORMATI

Danimarca

La Danimarca è un luogo che non ti aspetti, lontano dall’immaginario turistico moderno, placido e bellissimo nel suo mix tra antico e moderno. Le città e la campagna offrono entrambi scorci suggestivi e da favola. Vi si prospetterà un incontro con abitudini e mentalità diverse, ma ovunque sarete i benvenuti e troverete persone disponibili ed educate. Insomma, la Danimarca è una meta per turisti un po’ speciali, viaggiatori che amano l’autenticità. Non perdetevi la Danimarca con i fari a righe rosse e bianche, con l’erica che si spinge fin sulle spiagge, le candele, i soldi con il buco, le piste ciclabili, l’accoglienza gentile per i bambini, i luoghi di H.C Andersen e delle sue favole, ispirate immensamente dal proprio paese. Resterete stupiti dalla natura, dall’architettura, dal design, dai servizi pubblici e magari come detto, prenderete qualche spunto da riportarvi a casa e farvi vostro, come accade sempre nei bei viaggi.

DETTAGLI

LINGUA

Danese, ma anche l'inglese e il tedesco sono diffusamente parlati

RELIGIONE

95% evangelica luterana, 3% altri riti protestanti, cattolica, 2% musulmana

VALUTA

Corona

FUSO ORARIO

In Groenlandia si devono spostare le lancette dell'orologio di due ore indietro, e nelle isole Faer Oer un'ora indietro

ELETTRICITA'

200v, 50 Hz

UTC -1

Tour Location

Da non perdere

La principale attrattiva è certamente la visita della capitale: Copenhagen. Ma anche la città storica di Århus, Roskilde con il museo delle navi vichinghe, il parco di divertimenti di Legoland, i palazzi medievali di Ribe e i numerosi castelli danesi sono attrattive interessanti. L'Unesco ha inscritto 4 siti danesi (di cui uno in Groenlandia) nella lista dei luoghi patrimonio dell'umanità: le pietre runiche e la chiesa di Jelling Mounds (1994), il Castello di Kronborg (2000), la Cattedrale di Roskilde (1995), mentre si trova in Groenlandia il fiordo ghiacciato di Ilulissat (2004).

Quando andare

Le stagioni sono nette nel loro significato di estate e inverno. La cornice che si respira in inverno è fantastica e romantica. La primavera è un risveglio colossale e il sole resta sopra le teste fino alle 10 di sera e tutto sembra sciogliersi, anche la gente, che aspetta ogni raggio quasi a volersi ricaricare di luce immaginando ancora una volta l'inverno. Le estati sono fresche e vibranti, con tanti eventi all'aperto, festival e concerti. Insomma, non c'è un momento che non sia adatto per visitare la Danimarca.

Prima di partire visti e vaccinazioni

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare la Danimarca con la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto e possono ricevere le cure mediche necessarie e urgenti previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) chiamata Tessera Sanitaria. La TEAM ha sostituito il modello E111 ed è stata inviata a domicilio a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale. Ogni membro della famiglia dovrà avere la propria tessera.

Come arrivare e trasporti locali

Il Paese è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi disponibili; sia per via aerea che su rotaia è ben collegato con tutte le capitali europee. In auto è altrettanto facile giungervi: la rete stradale è in ottime condizioni e l'autostrada è agevole per il viaggio e le soste. Dall'Italia potete prendere le autostrade che passano sia per la Svizzera che per la Germania. Ottima la rete ferroviaria che collega ogni parte del paese. Per gli spostamenti nelle maggiori città i treni intercity garantiscono un servizio efficiente. Sono ben attrezzati anche per spostamenti notturni con carrozze letto. Il Paese è anche raggiungibile tramite nave da crociera che salpano dalla Gran Bretagna, dalla Norvegia, dalla Svezia e dall'Islanda.

Eventi

Di grande interesse, in Danimarca, sono le centinaia di festival musicali che si susseguono praticamente senza interruzione, coprendo un ampio spettro di generi che vanno dal jazz, al rock, al blues, al gospel, alla musica irlandese, classica, country e cajun. Iniziando dai falò del Midsummer's Eve, verso la fine di giugno, tra i più popolari festival musicali ricordiamo il Roskilde Festival, il principale evento rock del Nord Europa, che si tiene tra giugno e luglio, il Midtfyns Festival di Ringe, agli inizi di luglio, cui partecipano musicisti rock, pop, world, folk e jazz di livello internazionale, il Copenaghen Jazz Festival, che si articola in 10 giorni agli inizi di luglio, uno dei maggiori festival di musica jazz, il Copenaghen Summer Festival, con concerti di musica da camera nell'ultima settimana di luglio e nelle due prime settimane di agosto e il Tønder Festival, uno dei principali festival di musica folk del Nord Europa, che si tiene alla fine di agosto. Il Festival di Århus, che inizia il primo sabato di settembre e dura nove giorni, trasforma questa città in un palcoscenico di ininterrotte baldorie, con musica e rappresentazioni teatrali che attirano centinaia di migliaia di danesi e di turisti stranieri. Il programma comprende anche il Viking Festival, con giocolieri itineranti, tornei e competizioni di tiro con l'arco, imbarcazioni in stile vichingo, cibi e bevande tradizionali e feste di ogni tipo.

AAHRUS

COPENAGHEN

RONNE/BORNHOLM

TORSHAVN